ZeynZeyn

Elizabeth Blancke-Biggs Soprano

Elizabeth Blancke-Biggs è riconosciuta come uno dei soprani più interessanti sulla scena internazionale di oggi. I critici hanno lodato la sua tecnica virtuosistica nel belcanto, la bellezza della sua voce, la sua coloratura pirotecnica, e la sua teatralità infallibile. Brillante interprete dei ruoli più impegnativi del repertorio di soprano spinto-drammatico, si è recentemente esibita come Elektra di Strauss nella produzione del Teatro Comunale di Bologna vincitrice del “Premio Abbiati”, e come Salomè con la Orchesta Sinfonica Nacional al Palacio de Bellas Artes di Città del Messico.
Ha iniziato la stagione 2014-2015 con la nuova produzione de La Traviata di Willy Landin al Teatro Argentina de la Plata, per la quale ha ricevuto il Premio dall’Argentine Music Critics Association come “Scoperta dell’anno”; ha cantato poi il ruolo di Lady Macbeth nel Macbeth di Verdi a Montevideo, Nabucco al Grand Théâtre de Genève, a Nancy in Francia, e al Teatro Nacional de Costa Rica. E’ stata inoltre protagonista dell’inaugurazione dei concerti per il Bicentenario di Verdi al Palacio de Bellas Artes di Città del Messico con un concerto di arie da solista e la Messa da Requiem, seguito dal debutto acclamato dalla critica nella Salomé di Strauss alla Den Norske Opern nella ripresa di Stefan Herheim della sua produzione di Salisburgo.
Si è poi esibita sotto la direzione di Lorin Maazel ne La Fanciulla del West di Puccini al Castleton International Festival, un ruolo che aveva anche cantato diretta dal Mo. Bruno Bartoletti al Teatro Massimo di Palermo.
La sua performance in Tosca insieme al tenore Marcello Giordani presso il Metropolitan è stata trasmessa in diretta su Sirius Satellite. Salutata come una delle migliori giovani cantanti verdiane da Placido Domingo, è apparsa con lui alla Washington National Opera nella Fedora di Giordani in una serata di gala. Ha fatto il suo debutto al Metropolitan come Violetta nella produzione de La Traviata di Zeffirelli con la direzione di Marcello Viotti insieme a Lado Ataneli come Germont, mentre il suo debutto italiano è stato il ruolo del titolo nella produzione di Jonathan Miller di Maria Stuarda di Donizetti al Teatro Regio di Torino, diretta da Evelino Pidó.

Marzo 2017

Sarà Elektra nell’omonima opera di Strauss presso l’Edmonton Opera Northern Alberta Jubilee Auditorium; dirige Prior, regia di Cavanagh.
2017

Empty tab. Edit page to add content here.

The Adobe Flash Player is required for video playback.
Get the latest Flash Player or Watch this video on YouTube.

The Adobe Flash Player is required for video playback.
Get the latest Flash Player or Watch this video on YouTube.

The Adobe Flash Player is required for video playback.
Get the latest Flash Player or Watch this video on YouTube.

The Adobe Flash Player is required for video playback.
Get the latest Flash Player or Watch this video on YouTube.

The Adobe Flash Player is required for video playback.
Get the latest Flash Player or Watch this video on YouTube.

Elizabeth Blancke-Biggs is recognized as one of the most exciting sopranos on the international scene today. Critics have praised her virtuosic bel canto technique, the beauty of her voice, her pyrotechnic coloratura, and her unerring theatricality. A brilliant interpreter of the most demanding roles in the spinto-drammatico soprano repertory, she has recently appeared as Strauss’ Elektra in the “Premio Abbiati” award winning production of the Teatro Comunale di Bologna, Salome with the Orchesta Sinfonica Nacional at the Palacio de Bellas Artes in Mexico City. She began the 2014-2015 season in Willy Landin’s new production of Verdi’s La Traviata at Teatro Argentina de la Plata, for which she was awarded the Argentine Music Critics Association Award as “Discovery of the Year”, went on to Verdi’s Lady Macbeth in Montevideo, in Nabucco at the Grand Théâtre de Gèneve, and Nancy, France, and the Teatro Nacional de Costa Rica. She was the featured artist opening the Verdi Bicentennial Concerts at Mexico City’s Palacio de Bellas Artes in a solo aria concert and the Messa da Requiem, followed by her critically acclaimed role and house debut in Strauss’ Salome at den Norske Opern in Stefan Herheim’s reprise of his Salzburg production. She then appeared under the baton of Lorin Maazel as Puccini’s La Fanciulla del West at his Castleton International Festival, a role she had also performed under Mo. Bruno Bartoletti at Palermo’s Teatro Massimo. She was heard internationally at the Metropolitan Opera as Tosca on a live Sirius Satellite broadcast with the tenor Marcello Giordani. Hailed as one of the best young Verdi singers by Placido Domingo, she appeared with him at the Washington National Opera as Giordani’s Fedora in a gala performance. She made her Metropolitan Opera debut as Violetta in the Zeffirelli production of Verdi’s La Traviata under the baton of Marcello Viotti with Lado Ataneli as Germont, and her Italian debut was the title role in Jonathan Miller’s production of Donizetti’s Maria Stuarda at Torino’s Teatro Regio, conducted by Evelino Pidó.