ZeynZeyn

Konstantin Gorny Baritono

Nato a Tambov (Russia), si è diplomato in canto presso il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca e ha debuttato nel 1993 in Nabucco al Festival di Bregenz.
In seguito è stato invitato dalle più prestigiose istituzioni musicali internazionali e, ottenendo lusinghieri consensi presso i principali teatri d’Europa e d’Asia per i maggiori ruoli del repertorio italiano, francese e slavo, si è affermato come uno dei più interessanti artisti della sua generazione, grazie alle sue notevoli doti di cantante–attore.  Nel 2004, la rivista Opernwelt lo ha nominato “Cantante dell’anno” per la sua interpretazione nel Mefistofele di Boito.
Dal 1997 è membro stabile del Teatro di Stato di Karlsruhe dove nel 2006, per i suoi meriti artistici, è stato nominato Kammersänger.
È stato più volte ospite del Liceu di Barcellona (ricordiamo I Puritani nel 2001 con Edita Gruberova edito in DVD). Altre importanti tappe della sua carriera sono state La Pulzella d’Orléans di Tchaikovsky (a Torino nel 2002 con Mirella Freni), Macbeth (ancora a Torino, diretto da Bruno Bartoletti) e la partecipazione al Gala Verdiano di Parma diretto dal maestro Zubin Mehta e a fianco di Plácido Domingo, José Carreras, Leo Nucci e Ruggero Raimondi. Nel 2006 è uscito il DVD della produzione di Les contes d’Hoffmann con la regia di Giancarlo Del Monaco in cui impersona i quattro ruoli diabolici.
Nel corso del tempo ha maturato molti dei ruoli più significativi del suo registro vocale: Sarastro in Die Zauberflöte, Oroveso in Norma, Raimondo in Lucia di Lammermoor, Attila nell’opera omonima, Silva in Ernani, Fiesco in Simon Boccanegra, Padre Guardiano ne La forza del destino, Kochubey in Mazeppa e i recenti debutti come Massimiliano ne I Masnadieri e come Alvise Badoero ne La Gioconda.
Nel 2009 Konstantin Gorny ha debuttato con grande successo come Filippo II nella nuova produzione di Don Carlo a Karlsruhe e in seguiro ha ricevuto grandi consensi per Evgenij Onegin e Don Giovanni a Stoccarda, Rigoletto a Firenze, Mozart e Salieri di Rimsky-Korsakov e Mefistofele a Montpellier, e in un altro debutto come quello nel ruolo di Zaccaria in Nabucco alla Fenice di Venezia.
Fra gli impegni notevoli, nel 2011 è Fiesco nel Simon Boccanegra a Buenos Aires, Zaccaria in Nabucco alla Staatsoper di Vienna mentre nel 2012 partecipa all’Anna Bolena a Firenze e a Rigoletto a Las Palmas.
Nell’estate 2012 è Il Re in Aida all’Arena di Verona e nell’autunno dello stesso anno è Timur nella Turandot di Firenze. Nell’aprile 2013 è Gremin nell’ Evgenij Onegin alla Staatsoper di Vienna, e Zaccaria in Nabucco a Tokyo. Dopo le produzioni di Nabucco e Rigoletto all’Arena dell’estate 2013, è chiamato per il ruolo di Grand Pontife ne La Vestale al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi. Nel 2014 è stato a Strasbourg per interpretare ancora una volta Sparafucile, a Sidney per il ruolo di Gremin nell’ Evgenij Onegin e a Marsiglia come Alvise ne La Gioconda.

25 maggio, 4, 12, 18 giugno, 2, 8, 23 luglio 2016

Sarà König Capellio in I Capuleti e i Montecchi di Bellini alla Badisches Staatstheater Karlsruhe. Direttore Squeo, regia di T. Hecker.

3, 17 aprile, 5, 29 maggio, 26 giugno 2016

Interpreterà König Marke in Tristan und Isolde di Wagner alla Badisches Staatstheater Karlsruhe. Direttore Justin Brown, regia di C. Alden.

31 marzo, 7, 24 aprile, 11, 21, 27 maggio, 5, 16 giugno 2016

Canta nel ruolo di Banco in Macbeth di Verdi alla Badisches Staatstheater Karlsruhe. Dirige Willig, regia di Müller-Brandes.
2016

4, 6, 12, 15, 18, 20 dicembre 2015

Interpreta Monterone nel Rigoletto di Giuseppe Verdi al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Regia di Henning Brockhaus, direttore Zubin Mehta.
2015

Anna Malavasi ha riportato un successo personale nel ruolo di “Maddalena” nel “Rigoletto” di Giuseppe Verdi a Firenze, al Teatro del Maggio Musicale, sotto la direzione del Maestro Zubin Mehta. L’artista ha confermato le sue grandi qualità vocali, unitamente alle straordinarie doti di attrice. Giorgio Giuseppini ha interpretato un grande “Sparafucile” per autorevolezza di suono e straordinaria stesura interpretativa. Konstantin Gorny ha tratteggiato uno stupendo “Monterone” dando prova di una autentica vocalità di basso verdiano, cantando un ruolo difficile e dalla tessitura acuta.

Born in Tambov (Russia), he obtained his degree in voice from the Conservatoire Tchaikovsky in Moscow and made his opera debut 1993 in Nabucco at the Bregenz Festival.

Konstantin Gorny performed the main parts of the Italian, French and Slavish repertoire on important international stages. In 2004, his extraordinary vocal and acting abilities let him the title of “Singer of the Year”, assigned by the magazine “Opernwelt” for his outstanding performance of Boito’s Mefistofele.

Since 1997 he is a company member of the Staatstheater Karlsruhe, where in 2006 he has been nominated “Kammersänger”.

In 2001 he was in Barcellona in the fabulous production of I puritani with Edita Gruberova (recorded also on DVD). In 2002 he was involved in The Maid of Orléans (Tchaikovsky) with Mirella Freni and afterwards in Macbeth conducted by Bruno Bartoletti in Turin, in the Verdi Gala, in Parma, under the baton of Zubin Mehta with Plácido Domingo, José Carreras, Leo Nucci and Ruggero Raimondi. In 2006 the production Les contes d’Hoffmann directed by Giancarlo Del Monaco, in which he performed all the evil characters, has been edited in a lucky DVD.

His repertoire includes also Sarastro in Die Zauberflöte, Oroveso in Norma, Raimondo in Lucia di Lammermoor, the title role of Attila, Silva in Ernani, Fiesco in Simon Boccanegra, Padre Guardiano in La forza del destino, Kochubey in Mazeppa (Tchaikovsky) as well as Massimiliano in I Masnadieri and Alvise Badoero in La Gioconda.

In 2009 Konstantin Gorny made his successful debut as Filippo II in a new production of Don Carlo in Karlsruhe and has been highly acclaimed in Evgenij Onegin and Don Giovanni in Stuttgart, Rigoletto at the Maggio Musicale in Florence, Mozart e Salieri (Rimsky-Korsakov) and Mefistofele in Montpellier and debuting in the role of Zaccaria in Nabucco at the Teatro La Fenice in Venice.

Engagements 2011 were Les Troyens in Karlsruhe and Fiesco in Simon Boccanegra in Buenos Aires, Zaccaria in Nabucco at the Vienna Staatsoper. In 2012 he sang Anna Bolena, in Florence, and Rigoletto in Las Palmas.

In Summer 2012 he was ‘Il Re’ in Aida at the Arena di Verona and Timur in Turandot, in Florence. In April 2013 he sang Gremin in Eugenij Onegin at the Vienna Staatsoper, and Zaccaria in Nabucco, in Tokyo. In summer 2013 he returned to the Arena di Verona for Nabucco and Rigoletto, subsequently he performed in La Vestale at the Théâtre des Champs-Élysées in Paris. Engagements of 2014 included Rigoletto in Strasburg, Eugene Onegin in Sydney and La Gioconda in Marseille, 2015/2016 Macbeth, Tristan und Isolde in Karlsruhe.